Citazione

"Non c'è posto che io ami di più della cucina. Non importa dove si trova, com'è fatta: purchè sia una cucina, un posto dove si fa da mangiare, io sto bene. Se possibile le preferisco funzionali e vissute. Magari con tantissimi strofinacci asciutti e puliti e le piastrelle bianche che scintillano".
Banana Yoshimoto, Kitchen

sabato 31 agosto 2013

I love my pouch sling!


Ho acquistato diversi tipi di fasce, alcune relativamente costose, e ho capito che la mia preferita, al momento, è questa! La pouch sling. 

La fascia tubolare si realizza su misura di chi porta (non del bambino...) e sul web ci sono diversi tutorial che spiegano come fare.
Quindi, un supporto per portare i bimbi a costo zero :-).
Io non ho competenze di cucito e ho chiesto alla mia mamma di realizzarla per me e per la nipotina...non ha potuto dire di no. E ne abbiamo già realizzate due. Si tratta di una fascia molto pratica e di immediato utilizzo, perfetta soprattutto in estate. 
Io la utilizzo sempre per i tragitti brevi, probabilmente non è adatta per una lunga passeggiata, più o meno da quando la mia bimba ha compiuto 4 mesi, nella posizione che vedete in foto.
Diventa la mia salvezza quando devo uscire di casa e raggiungere la macchina, insomma, in tutti quei momenti in cui è utile avere le mani libere, il passeggino non può essere utilizzato ma tutt'al più va caricato nell'auto. La fascia risolve ogni crisi isterica e ogni affaticamento, 10 kg e più iniziano a farsi sentire!
Questa estate ha reso facile il percorso dall'auto alla spiaggia e la ninna al mare. Addormentare la piccola nella fascia è stato semplice e veloce. 
Non mancano gli sguardi dubbiosi, preoccupati e critici da parte degli scettici...ma non importa, la mia bimba ride sempre quando ci prepariamo per utilizzare la fascia.
I love my baby.
I love my pouch sling.



venerdì 16 agosto 2013

Bésame Mucho




























"Eravamo figli e adesso siamo genitori. Sono passati anni, ma così poco tempo, che a volte ci sorprendiamo nel cambio di ruolo. Improvvisamente guardiamo la nostra infanzia e i nostri genitori sotto una nuova luce. Guardiamo i nostri figli e ci domandiamo quale giorno, quale frase, quale avventura, rimarrà registrata nella loro memoria per sempre, quali dolori rimarranno inchiodati alla loro anima e quale allegria conserveranno come un tesoro.
I giorni più felici di tuo figlio stanno per arrivare. Dipende da te".

Carlos Gonzales, Bésame Mucho, Coleman Editore

martedì 13 agosto 2013

Inversione di tendenza...non solo blog di cucina



Tutte le donne riescono a partorire ma non tutte riescono ad allattare. Tutte le mamme che desiderano farlo naturalmente. Ecco, da qui che vorrei partire, da qui il perchè di questa inversione di tendenza...non una ricetta di cucina, ma un racconto che nasce dalla mia esperienza di neomamma.
Credo che un pò di informazione in più farebbe davvero la differenza quando si parla di allattamento al seno.
Tutti sanno che allattare è importante, e scegliere di farlo o meno resta una scelta esente da critica.
In punto non è perché allattare.Il punto è come allattare.
Non tutti sanno come affrontare le difficoltà che possono capitare lungo il percorso dell'allattamento, perché non tutte le mamme possiedono le informazioni utili affinché riescano ad allattare con soddisfazione e senza frustrazioni. Io non le possedevo e credevo fosse tutto naturale e privo di ostacoli. Non è stato così.
E così, ciò che mi rimprovero è di non aver saputo sfruttare i nove mesi di attesa se non andando per negozi alla ricerca della tutina perfetta e del gadget del momento e leggendo ( e neanche tutto) uno di quei libri che ti spiegano come il feto si trasforma in bambino mese dopo mese, dal titolo "Cosa aspettarsi quando si aspetta". Beh...ciò che avrei  dovuto leggere avrebbe dovuto avere come titolo "cosa aspettarsi quando si allatta"...eh,eh.
Ho rimediato ad un allattamento partito con il piede sbagliato e grazie al mio iPhone, (un pò più difficile sarebbe stato stare davanti al pc durante i primi giorni di vita della mia piccola), ho navigato un po' e mi sono chiarita le idee.
Tanti blog utili (ops...non solo di cucina), qualche  pubblicazione gratuita e un libro acquistato su Ibook.
Si, ho letto tutto dall'iPhone....per fortuna ci vedo bene!
Allatto da 9 mesi e 8 giorni e sono felice.
Ho trovato questo decalogo su https://www.facebook.com/maternaturasulmona?fref=ts 
e credo riassuma bene ciò che può essere utile sapere.
Si tratta di dieci punti per produrre latte in abbondanza e sapere che "avere latte" non è una questione di fortuna ma la norma biologica.



Bibliografia

Paola Negri, Tutte le mamme hanno il latte, Il Leone Verde.

Giorgia Cozza, Maria F. Agnelli, Allattare è facile!, Il Leone Verde.

Carlos Gonzàles, Bésame Mucho, Coleman Editore.

Sara Cosano, Latte di mamma e dintorni, Il Leone Verde.

     Buon allattamento a tutte le mamme!

    Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...